Archivi del mese: aprile 2014

La formula anticrisi di “C Credo”

di Matteo Valentini     Il gruppo di persone che, due anni fa, ha contribuito a dar vita a questa pièce prende il nome di Collettivo C: per due mesi sono state ricevute e inviate al suo interno centinaia di

La formula anticrisi di “C Credo”

di Matteo Valentini     Il gruppo di persone che, due anni fa, ha contribuito a dar vita a questa pièce prende il nome di Collettivo C: per due mesi sono state ricevute e inviate al suo interno centinaia di

Teatro dei Venti: periferie, limiti e luoghi comuni

di Massimo Milella   Finalista a Scenario 2011, Senso comune mette in scena una composizione di esperienze eterogenee, raccolte durante il lavoro portato avanti con gli utenti del Centro di salute mentale di Modena, città in cui il Teatro dei

Teatro dei Venti: periferie, limiti e luoghi comuni

di Massimo Milella   Finalista a Scenario 2011, Senso comune mette in scena una composizione di esperienze eterogenee, raccolte durante il lavoro portato avanti con gli utenti del Centro di salute mentale di Modena, città in cui il Teatro dei

Assenze e presenza del Teatro Magro

di Massimo Milella   I mantovani Teatro Magro hanno messo in scena i primi esiti del loro progetto Senza Niente nel luglio di tre anni fa e, con il tempo, tale lavoro si è delineato come un’ampia composizione costituita da

Assenze e presenza del Teatro Magro

di Massimo Milella   I mantovani Teatro Magro hanno messo in scena i primi esiti del loro progetto Senza Niente nel luglio di tre anni fa e, con il tempo, tale lavoro si è delineato come un’ampia composizione costituita da

Metamorfosi per scherzo: Elogio all’attesa / La figura del cavolo

di Massimo Milella Testimonianze ricerca azioni, il festival internazionale di ricerca teatrale creato da Teatro Akropolis, arriva alla quinta edizione e per Aringa Critica è una sorta di ritorno a casa: proprio nell’ambito di questo evento, infatti, un anno fa,

Metamorfosi per scherzo: Elogio all’attesa / La figura del cavolo

di Massimo Milella Testimonianze ricerca azioni, il festival internazionale di ricerca teatrale creato da Teatro Akropolis, arriva alla quinta edizione e per Aringa Critica è una sorta di ritorno a casa: proprio nell’ambito di questo evento, infatti, un anno fa,

Le dieci facce di Elena Dragonetti

di Matteo Valentini     L’inedita coproduzione di Narramondo, associazione di attori e attrici dal 2001 impegnati in campo sociale e politico, e del Teatro Altrove, avamposto di cultura nella difficile zona del centro storico genovese, e l’opera di finanziamento

Le dieci facce di Elena Dragonetti

di Matteo Valentini     L’inedita coproduzione di Narramondo, associazione di attori e attrici dal 2001 impegnati in campo sociale e politico, e del Teatro Altrove, avamposto di cultura nella difficile zona del centro storico genovese, e l’opera di finanziamento

Adagio, con la morte non si scherza

di Matteo Valentini   Nel linguaggio musicale il termine “adagio” indica un movimento piuttosto lento all’interno di una composizione classica, tra il largo e l’andante . E a otto adagio di diversi compositori- da Mahler a Albinoni- si ispira l’opera

Adagio, con la morte non si scherza

di Matteo Valentini   Nel linguaggio musicale il termine “adagio” indica un movimento piuttosto lento all’interno di una composizione classica, tra il largo e l’andante . E a otto adagio di diversi compositori- da Mahler a Albinoni- si ispira l’opera

Modì: Musical Maledetto

di Massimo Milella   L’inizio è sorprendente, con un Modigliani innamorato e stralunato, sospinto da un quartetto di musicisti che dipingono, dal vivo, un tono notturno ed alcolico. Il richiamo, consapevole o meno, sembra voler quasi evocare un altro illustre

Modì: Musical Maledetto

di Massimo Milella   L’inizio è sorprendente, con un Modigliani innamorato e stralunato, sospinto da un quartetto di musicisti che dipingono, dal vivo, un tono notturno ed alcolico. Il richiamo, consapevole o meno, sembra voler quasi evocare un altro illustre