Archivi del mese: gennaio 2014

Scrittrice, maledetta, visionaria, santa: “Io Virginia” di Emanuela Rolla al Teatro Garage

di Gaia Clotilde Chernetich Ci sono opere che per la loro grandezza tendono a sovrapporsi alla vita dei loro autori quasi fino a cancellarne la reale memoria biografica e, allo stesso modo, ci sono esistenze di uomini e donne esemplari

Scrittrice, maledetta, visionaria, santa: “Io Virginia” di Emanuela Rolla al Teatro Garage

di Gaia Clotilde Chernetich Ci sono opere che per la loro grandezza tendono a sovrapporsi alla vita dei loro autori quasi fino a cancellarne la reale memoria biografica e, allo stesso modo, ci sono esistenze di uomini e donne esemplari

Le cose che devono essere dette – il linguaggio della fine secondo Pascal Rambert

di  Massimo Milella Luca non ama più Tamara. A complicare la semplice verità, ci sono tre figli, il teatro che li accomuna per lavoro, l’amore travolgente che avevano provato l’uno per l’altra, prima che tutto finisse. Luca vuole chiudere la loro storia.

Le cose che devono essere dette – il linguaggio della fine secondo Pascal Rambert

di  Massimo Milella Luca non ama più Tamara. A complicare la semplice verità, ci sono tre figli, il teatro che li accomuna per lavoro, l’amore travolgente che avevano provato l’uno per l’altra, prima che tutto finisse. Luca vuole chiudere la loro storia.