Danzareteatro al Teatro della Tosse, danze in prima serata

di Gaia Clotilde Chernetich

Dopo Pre-visioni, l’attività presso il Teatro della Tosse continua con Danzareteatro. La rassegna, organizzata dalla rete DANZACONTEMPOLIGURE in collaborazione col Teatro stesso, porta in scena sette compagnie – in tre serate di doppi spettacoli – mentre nel foyer si fa apprezzare, ogni sera, l’installazione Dentro la notizia. Istruzioni per l’uso, di Nicoletta Bernardini e Marina Giardina della Compagnia Filò.

foto-1
L’esito della prima serata è dolceamaro. E non soltanto per l’assenza – ormai conclamata – di un pubblico più vasto, di non addetti ai lavori, magari, interessati alla danza contemporanea.

AlleateDistanze. Indagine socio-poetica sul concetto di distanza della compagnia Piera Pavanello/ENZ, in programmazione anche presso altre rassegne e festival nazionali, è una creazione per cinque interpreti – Daniela Biava, Claudia D’Occhio, Ulisse Romanò, Grazia Stella e Demian Troiano Hackman – ad alto potenziale, sia per la loro eterogeneità, sia per le diverse qualità fisiche che possono portare sulla scena. Ciò che risulta ancora debole è il disegno, la visione d’insieme, che non restituisce un teatrodanza veramente capace di essere autonomo lavorando su un’idea precisa e dalle mille possibilità come è quella della distanza, tema vasto e affascinante. Alla coreografa Piera Pavanello si riconosce il desiderio profondo di una costruzione scenica completa, ma manca ancora uno spunto poetico/creativo che veramente sollevi ciò che s’è potuto vedere sulla scena dai rimandi ad altre epoche e altri spettacoli. Resta la voglia di una ricerca più determinata e determinante, di quello “scardinamento” – rimasto inesaudito – che potrebbe permettere allo spettacolo di aggiungere veramente qualcosa al panorama teatrale. Ne risultano un po’ mortificati gli interpreti e le loro potenzialità, accennate e non completamente restituite in tutta la loro luce.

Diverso è stato lo spirito della seconda parte della serata, con il duo Soundtrack di Olivia Giovannini e Riccardo Ribaudo, sintesi dell’incontro tra la danza contemporanea e la street dance old school, ispirato al progetto Remember di un giovane disegnatore cinese, Benjamin. Nella sala del Cantiere Campana la scena è occupata dalla consolle di un dj (Giorgio Gazzo), i performer studiano il loro spazio, provano ad abitarlo, accettando con coraggio e determinazione il vuoto dal quale, già si capisce, un buon lavoro potrebbe scaturire. Si tratta di uno studio ad alto potenziale, accompagnato da una musica elettronica che valorizza non solo l’idea, ma anche la realizzazione, sebbene ancora parziale. I performer si scontrano, cadono, poi si separano, escono, riappaiono e scompaiono di nuovo. I loro corpi sono vivi, vibranti, anche da fermi. La scena è luogo di passaggio, luogo del possibile. La luce li accompagna svelandoli: è un’intermittenza che sta cercando la sua forma, un tentativo positivo di creazione coreografica dove, come scrivono gli autori, “il luogo in cui ci troviamo è un frammento della nostra esistenza e la storia che non viene raccontata è la storia di ognuno di noi”.

Danzareteatro

Teatro della Tosse

16 maggio 2013

Piera Pavanello/ENZ

AlleateDistanze. Indagine socio-poetica sul concetto di distanza.

coreografia Piera Pavanello

con Daniela Biava, Claudia D’Occhio, Ulisse Romanò, Grazia Stella, Demian Troiano Hackman

prodotto e distribuito da Vera Stasi/Giovani Produzioni

Olivia Giovannini/S.A.N.

Soundtrack

di e con Olivia Giovannini, Riccardo Ribaudo

suono: Giorgio Gazzo

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: